Il Maratoneta Compulsivo – Io dico no

Sempre più spesso incontro appassionati di corsa e di maratona con cui confrontarmi. Io ADORO parlare di corsa, premettiamolo, per cui confrontarmi su questa tematica mi piace assai.

La riflessione di questi giorni deriva dal NUMERO di maratone fatte. Sempre più spesso mi chiedete quante maratone ho corso. Dieci. In tutta la mia vita da runner che è lunga 12 anni.

Di queste dieci, cinque non le considero.

Ho iniziato nel 2011, correndo la Maratona di Torino in 4 ore e 3 minuti. La ricordo come un’impresa bellissima. La prima maratona non si scorda mai.

Poi a marzo 2012 ho corso la Maratona di Roma, in 4 ore 16 minuti e qualche secondo. Una fatica immensa, una lentezza improbabile.

Poi nel 2013, dopo un anno, la Maratona di Gerusalemme, un viaggio in una terra speciale, 4 ore e 13 minuti. Sempre nel 2013 la Maratona di Venezia in 3 ore e 51 e quella di Torino in 3 ore e 56 minuti, corsa tanto per fare.

Poi tutto è cambiato.

Ho detto basta, ho ripreso tutto dall’inizio e ho iniziato a preparare una maratona.

2014, Firenze, 3 ore e 33 minuti

2015, Roma, 3 ore e 27 minuti e Nizza, 3 ore e 23 minuti

2016, Verona, 3 ore e 19 minuti

2017, Milano, 3 ore e 12 minuti

Tutto qui.

10 maratone, di cui 5 preparate, una o due all’anno al massimo.

E no, quest’anno non credo che ne correrà altre, per il semplice motivo che voglio preparare la Maratona di Boston 2018 e voglio farlo bene.

Questa premessa l’ho fatta perchè spesso ho a che fare con Maratoneti Compulsivi. Persone, mediamente preparate, che corrono 10, 15 maratone in un anno e anche di più, senza partcolari velleità di tempo, perchè trovano gusto nell’esserci.

Io preferisco prepararmi bene, con serietà e arrivare al via al massimo della forma. Per me correre una maratona è una questione di rispetto. E le rendo onore.

E’ come arrivare ad una cena di gala vestiti bene. C’è chi va in jeans. Io prediligo l’abito lungo.

Dopo l’esperienza del Magraid (leggi qui) mi trovo stanca, i sento che devo recuperare. Ho annullato l’idea di fare dei vertical perchè voglio arrivare all’inizio della preparazione autunnale riposata.

Forse, e dico forse, parteciperò al Cervino X-Trail perchè è una bella vacanza, ma ho bisogno di riposare.

Ricomincerò la preparazione a metà Agosto, con calma, dedicandomi alla distanza di mezzo, la 21 km.

Mi vedrete alla Mezza di Monza, a Bari per la San Nicola Half Marathon e a Milano per la Mezza di Milano a novembre. 

Obiettivo?

Prenderla sul serio e lanciarmi una sfida.

Amo correre, amo la maratona. Amo le gare.

Per questo me ne concedo poche, ben preparate e scelte con cura.

Il motto è #FollowYourRunPassion

 

RunningCharlotte
RunningCharlotte
Perché la corsa è uno stile di vita e ad ogni passo ci fa crescere un po’ e perché non bisogna essere campioni per correre, basta mettere un passo dietro l’altro. Keep in running.
Recommended Posts
Showing 5 comments
  • Marco Filippi
    Rispondi

    Sono molto d’accordo …. anch’io in un anno non ho mai fatto più di 2 maratone … quest’anno ho fatto Milano e credo non farò altre distanze sui 42… mi concentrerò sulla mezza che è un po’ che non preparo come si deve … comunque ci si vede alla mezza di Monza e alla mezza di Milano 😀😀

  • Marco
    Rispondi

    Ma alla fine l’importante è correre, praticare la propria passione, non credi Carlotta?
    c’è chi corre per il tempo e va benissimo. Ha tempo e voglia di preparare una gara al meglio e viverla come una sfida, molto spesso con se stessi. C’è chi non ce l’ha questo tempo e voglia o non ne ha abbastanza ma ama lo stesso correre e partecipa a molte gare, per respirare l’atmosfera, i luoghi, la trasferta e i km li macina in modo blando ma non per questo mi pare sia da biasimare.
    l’ultima mezza ha cambiato il mio modo di interpretare le corse: ho fatto la Santander, qui a Torino. Ho abbassato il mio pb di 6 minuti. dovrei essere contento e invece no, sono arrivato mezzo morto e ho sofferto come un cane dal 14 esimo.
    allora ho detto basta. allenarmi più di 3 volte a settimana non ce la faccio, ho 46 anni, una famiglia e i casini di tutti. quindi perché devo perdere il piacere di vivere una corsa per una manciata di minuti.
    No, per me non ha più senso.
    quindi ben venga chi trova piacere nella sentenza cronometrica, ha l’età e la percezione di poter migliorare il proprio stato di forma e trova uno stimolo in questo… e chi osserva gli abbaini e i comignoli dei tetti 😉

    Saluti!

    Marco

    • admin
      Rispondi

      Certo che l’importante è correre. E non parlo di tempi, ma piuttosto di quantità.
      Mi chiedono spesso perché faccio “solo” na o due maratone all’anno. Ecco perché, perché non voglio strafare. Perché secondo me non ha senso farne una al mese e male, mettendo a dura prova il fisico, pur di farne tante.

      Ho scelto di farne poche e bene. Salvaguardo il mio corpo e lo alleno nel modo giusto.

      Qualsiasi sia il tempo finale.

      E tu fai bene a non pretendere da te troppo. Si va con calma e gradualmente, cercando di godersela.
      Stando bene.

  • antonio
    Rispondi

    Un piccolo contributo in dissenso ma senza polemiche.
    Ho corso 227 maratone in 24 anni arrivando un paio di anni a correrne oltre 20.
    Trovo molto più stressante prepararsi per una gara a stagione che invece replicare continuamente. Mi riferisco all’aspetto mentale ma anche fisico.
    Il risultato cronometrico poi è una cosa a sè.
    E’ ampiamente dimostrato coi numeri che bissare una maratona a 3 settimane quasi sempre fa ottenere un riscontro cronometrico migliore.
    Ognuno interpreta la corsa come crede ma ritengo sbagliato pensare che chi faccia una maratona ottenga risultati e chi ne corre 5 in sei settimane sia una schiappa (nel 2003 5 maratone la peggiore delle quali in 2:49 con un pb di 2:36).
    Potrei presentare i casi di tantissimi amici che viaggiano sullo stesso trend

    • admin
      Rispondi

      Trovo sia una follia. Ma ognuno fa come vuole e nessuno ti ha dato della schiappa figurati! La trovo una forma di dipendenza. Ma assolutamente apprezzo il confronto! Per fortuna non la pensiamo tutti allo stesso modo!

      Buone corse a te!!!!

Rispondi

magraid_low_475fingers_1
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi