Partenza per il GR20: zaino pronto

Corsica, cara Corsica. Arrivo.
Il GR20 l’ho fatto tanto tempo fa. Che poi sono solo cinque o sei anni, ma mi sembra un tempo indefinito.
Questo trekking mi ha lasciata felice ed è quella felicità che cerco. Questa volta condita da una solitudine che mi regalo per prendermi il tempo di pensare.
Il GR20 è un percorso di 180 chilometri. Cosa che di per sè non mi spaventa per niente, se non fosse che è considerato il trekking più difficile d’Europa. Non per la distanza, non perchè sia tecnicamente impegnativo, ma perchè è un viaggio SELVATICO.

Ho pensato a che vacanze fare e ho scelto di vivere questa “selvaticità” perchè è dal contatto con la natura che viene il nostro essere noi stessi, ed è esattamente questo che voglio trovare, l’essere Carlotta oltre alle costruzioni quotidiane. Carlotta e basta.
Ho scelto la Corsica perchè è un luogo del mondo in cui mi sono sempre sentita me stessa.

Non so quanto impiegherò, forse otto, forse dieci giorni.

Lentamente, senza fretta.

Spero di potervi raccontare in itinere questa nuova avventura, ma forse non ci sarà rete.

Così vi auguro buone vacanze e… a presto (forse)

Equipaggiamento GR20:

Ferrino Lightent 1

Tenda ultra leggera da 1 posto. Sta nello zaino e pesa solo 1 kg e 400 grammi. Affidabile, resistente e trasportabile ovunque.

CARATTERISTICHE TECNICHE:

  • PESO MIN (Kg)1,28 kg
  • PESO MAX (Kg)1,4 kg
  • VOLUME (m3)0,6 m3
  • DIMENSIONI (cm)
    14×33 cm


The North Face Superlight 800 PRO

IMG_3160

Sacco a pelo in vera piuma, chiusura a “mummia”. Peso medio, può essere usato in estate anche in alta montagna (35°F/2°C)

Super comprimile, perfetto se volete ridurre le dimensioni dello zaino. Pesa solo 510 grammi (UAU)


The North Face Banchee 50

IMG_3137

Zaino da trekking 50 litri. Impermeabile e con telaio in alluminio. Spero che il totale non superi i 10 chili.

Progettato esclusivamente ad uso femminile, ha una robusta allacciatura sui fianchi e uno schienale regolabile.


Asics FujiRado con BOA System

IMG_3157

Le avete già viste nel mio precedente articolo sul sistema BOA (leggi articolo). Ho scelto questo modello per due motivi. Il primo è che sono estremamente robuste e protettive, perfette per il trekking veloce. Il secondo motivo è proprio il BOA. Se vado in giro con uno zaino da 50 litri devo essere certa di calzare scarpe affidabili, inciamparmi potrebbe farmi facilmente cadere.


Sandali TEVA ORIGINAL

IMG_3163-1

Avendo già fatto questo trekking so bene che potranno servirmi nei momenti di relax dei sandali ultraleggeri e ultracomodi come questi. Li leghi sullo zaino e te ne dimentichi. Te ne ricordi quando vuoi fare un bagno in un fiume o quando semplicemente arrivi in rifugio e vuoi rilassare i piedi.

 

E allora non mi resta che dirvi…

Buone Vacanze!

RunningCharlotte
RunningCharlotte
Perché la corsa è uno stile di vita e ad ogni passo ci fa crescere un po’ e perché non bisogna essere campioni per correre, basta mettere un passo dietro l’altro. Keep in running.
Recommended Posts

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: