Corsa da struggicuore – io faccio l’amore con la corsa

Io faccio l’amore con la corsa.

Mi vesto accuratamente, prima. Mi profumo. In questo periodo amo il gelsomino ed il mughetto. Scendo le scale di casa, infilo le scarpe, esco.

Provo sempre il primo passo.

Il primo tentativo è timido. Il passo accennato. Traballante ed incerto. Il primo passo è come allungare la mano su quella dell’altro e sfiorarla per caso.

Il primo passo è un tentativo, ma quando il piede tocca l’asfalto ne sente la risposta e il calore.

Quando tocco la mano dell’altro ne percepisco il brivido, una sottile energia che passa sotto l’epidermide.

Il secondo passo, ancora incerto, poi il terzo, poi inizio a sentire le gambe che funzionano.

La forza e il sangue che circolano.

Il mio corpo vibra.

Come un violino, quel violino appena accordato. Come un diapason sul LA. Come l’amore quando è corrisposto.

Come un sonetto e una rima baciata.

Come un bacio.

E ne sento il sapore. Il sapore della corsa, come della pelle. Ne sento il profumo acre che si mischia al mughetto.

Il riscaldamento mi piace lento.

Leggero, gentile. Il calore sale dalle gambe. Dalla pianta dei piedi, sa di terra e corteccia.

Finchè inizio a sentire nell’aria. Fatta di aria. L’aria. Sono l’aria, prima il vento, poi la brezza.

Il respiro si fa profondo, intenso.

Quando corro sento ogni cellula che vibra on quel LA di diapason, nella cassa toracica, nel cranio, nel cuore.

Fino a non avere più pensieri logici.

L’interruttore che innesca la protezione dal dolore si stacca. Clic.

La preoccupazione si scioglie in un’onda di sentimento. Di emozione.

L’attimo in cui il piede pesta la linea finale della ripetuta, il cuore fa una capriola.

Il respiro resta in ascolto, in apnea, di ogni bellezza.

Nelle narici l’odore di ferro, vita e terra.

Le gambe tese nella passione per l’hic et nunc.

Ora. Qui. Qui ed ora.

L’emozione più bella il sentimento più alto.

L’amore.

La vita.

Poter condividere questo amore strugge il cuore.

Corsa, struggicuore al profumo di mughetto.

E sudore.

CREDITS:

Giacca: VizloCity di Reebok Running

Tights: Running Tights di Reebok Running

Photo: Withart Fotografia e Videomaking

RunningCharlotte
RunningCharlotte
Perché la corsa è uno stile di vita e ad ogni passo ci fa crescere un po’ e perché non bisogna essere campioni per correre, basta mettere un passo dietro l’altro. Keep in running.
Recommended Posts

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi