Donna4SkyRace, il nuovo progetto di LimoneXtreme

Due parole magiche messe insieme: Donna e SkyRace.

Non sono una fanatica del trail running e nemmeno delle skyrace, ma salire in cima alle montagne è una passione innata, nel mio DNA c’è un gene a forma di Monte Bianco credo.

Ho appena visto un libro che devo assolutamente leggere, “Il desiderio di Infinito. Vita di Giusto Gervasutti” di Enrico Camanni. E’ proprio quel desiderio che ispira il mio amore verso la montagna: voglio arrivare in cima e guardare da lassù il mondo.

Questo sentimento per me esula dalla corsa, nel senso che non è il gesto atletico che mi affascina, quanto l’idea di SALIRE. ANDARE IN ALTO. OSSERVARE L’ORIZZONTE.

 

La gara

La LimoneXtreme è una manifestazione storica. In realtà è alla sua nona edizione, quindi ce ne sono altre con una storia più lunga, ma questa gara è stata per 7 volte finale di Migu Run Skyrunner World Series, quindi una finale mondiale di Skyrace e vanta un wall of fame di enorme prestigio, firmato da Kilian Jornet, Marco De Gasperi, Stevie Kremer, Emelie Forsberg e molti altri.

Da quest’anno quattro saranno le gare che animeranno il weekend del 12 e 13 ottobre 2018: il Vertical Kilometer Grèste de la Mughéra, dritto per dritto su per la montagna, la madre delle gare Limone Skyrunnung Extreme, di 29 km e due Skyrace più brevi di 20 e 10 km.

Donna4Skyrace

La grande novità di questa edizione è, però, il progetto Donna4Skyrace. Il concetto di base è semplice: perchè lo skyrunning dovrebbe essere uno sport per uomini?

Donna4skyrace ha origine da alcune consapevolezze: la differenza di genere da un punto di vista fisico, psichico e sociale, la ridotta partecipazione delle donne alle competizioni sportive e l’interesse, anche da parte del mondo femminile, verso uno sport emergente dall’enorme potenziale, il trail running e lo skyrunning.

La grande novità è il contributo di uno staff tecnico di donne e mental coach, della nutrizione e dell’equilibrio del corpo.

Credits Ph. Maurizio Torri

Katia Sannicolò (insegnante di yoga specializzata nella pratica propedeutica allo sport), Rosa Melchiorre (Life e Sport coach) e Giulia Morello (Nutrizionista specializzata nell’alimentazione sportiva), guideranno tutte le aspiranti skyrunner con video pillole di consigli e di strategie utili alla preparazione atletica, che saranno diffusi su web attraverso i nostri canali social (l’hashtag #donna4skyrace).

Per la prima edizione, una madrina d’eccezione: Roberta Sodero, atleta, allenatrice e mamma sarà la madrina Donna4skyrace e correrà alla 10 km Sky Race. Una donna di valore e con una strepitosa energia che può rappresenta al meglio la determinazione al femminile. Atleta professionista classe 1977, ha conquistato sin da giovanissima meriti e riconoscimenti che le hanno portato fama di rilevanza internazionale in seno alla Federazione Italiana Judo Lotta Karate Arti Marziali.

Credits Ph. Maurizio Torri

Perchè scegliere Limone Sul Garda per una SkyRace?

Vi chiederete, come me lo sono chiesta io la prima volta che sentii parlare di questa gara nel 2013 (edizione vinta dai miei due miti Kilian e Stevie Kremer), perchè scegliere una location sul Lago di Garda per una finale mondiale di SkyRace.

Ho sempre immaginato che un mondiale di SkyRunning si svolgesse su monti impervi, ad altitudini incredibili e forse lo pensate anche voi. Eppure mi sono sbagliata e ora capisco perchè scegliere Limone.

Credits Ph. Maurizio Torri

Durante gli ultimi due giorni sono stata alla presentazione del progetto e gli organizzatori ci hanno accompagnate (eravamo un gruppo di donne, in tema con Donna4Skyrace) a fare un breve sopralluogo del percorso.

Salite mozzafiato, terreno montano, natura incontaminata e una impareggiabile vista sul lago.

Io credo che correrò il Vertical, gara che meglio risponde al mio desiderio di salire in vetta, che parte la sera di venerdì 12 ottobre e che regala un tramonto sul lago che pare ripagare della fatica fatta.

Limone sul Garda è la location perfetta per chi ama lo sport: montagne, mountain bike, kyte surf, arrampicata, trekking e una proposta di servizi turistici all’altezza delle complesse richieste di noi sportivi.

ph. Maurizio Torri – Press Office Limone Extreme

RunningCharlotte
RunningCharlotte
Perché la corsa è uno stile di vita e ad ogni passo ci fa crescere un po’ e perché non bisogna essere campioni per correre, basta mettere un passo dietro l’altro. Keep in running.
Recommended Posts

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: