La Paura fa 90: è arrivata l’ora di pensare a StraLugano

Sembra fatto apposta, sembra che il rincorrersi degli eventi stia andando esattamente alla stessa velocità dei miei pensieri, cosa difficilissima normalmente.

Appena finita la Milano Marathon, appena vinta la sfida (con me stessa) sui 42 km, appena messa via la mia medaglia insieme con le altre 9 delle maratone precedenti, la clessidra finisce e viene girata.

TAC.

E la sabbia torna a scorrere di nuovo.

Una data, una distanza e un obiettivo.

  • 21 maggio
  • StraLugano half marathon
  • 90 minuti

Ah, e uno sfidante! Il nuovo, unico, l’originale,  Roberto Nava di Run Like Never Before.

Diciamo che la Milano Marathon non l’ha preparata a puntino, non ha fatto i compitini e non è stato diligente, ma, come i veri geni, darà il massimo agli esami di riparazione.

Quindi mi aspetto una sfida vera in cui non mi lasci vincere facile, perchè a vincere facile si gode solo a metà 🙂

Detto questo, come vedete dal video qui sotto dello speciale andato in onda su Icarus di Sky Sport, c’è un signore che secondo me ce le dà a tutti e due di una mezz’oretta buona, un signore che è Campione Europeo di Mezza Maratona 2016, un tal Tadesse Abraham.

Schermata 2017-04-04 alle 14.27.29

In ogni caso, se guardate bene il video e lo guardate tutto, poi mettete in pausa al minuto 1:48 vi renderete conto che tra me Robi corre molto meglio Robi, quindi è proprio vero

“Il ragazzo ha talento, ma non si applica”

Mentre io con le mie gambe lunghe 80 centimetri piene di muscoli tosti, comodissimi nei trail e resistenti sulla maratona come le zampe di un mulo, mi sento agile come un tacchino, lui vola a 2’45” con Tadesse. Ginocchia alte, falcata che io per arrivarci dovrei dotarmi di molle e tecnica (quasi) perfetta.

Questa volta ho il sentore che mi darà del filo da torcere.

Ma d’altronde io AMO LE SFIDE e inizio l’allenamento appena recupero la maratona.

Ci vediamo il 21 maggio.

#GIRLSPOWER

 

 


RunningCharlotte
RunningCharlotte
Perché la corsa è uno stile di vita e ad ogni passo ci fa crescere un po’ e perché non bisogna essere campioni per correre, basta mettere un passo dietro l’altro. Keep in running.
Recommended Posts

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi